C’è molta energia che possiamo sfruttare se solo cerchiamo di ricercare e sviluppare le tecnologie necessarie per farlo. Possiamo allontanarci dai combustibili fossili e dalle vecchie reti elettriche rivolgendoci ad alternative a queste fonti di energia.

Una di queste risorse energetiche alternative è l’energia eolica. Continuano a essere sviluppate turbine eoliche che sono progressivamente più efficienti dal punto di vista energetico e meno costose. I “parchi eolici” sono sorti in molte nazioni e nel tempo sono persino diventati più strategicamente posizionati in modo da non mettere a repentaglio gli uccelli come facevano le ex turbine eoliche.

Un’altra risorsa energetica alternativa è quella più conosciuta: l’energia solare. Ciò comporta la realizzazione di celle solari che raccolgono e concentrano l’energia sprigionata direttamente dal sole e la traducono in energia elettrica o, in alcuni casi, in acqua calda. Come con l’energia eolica, l’energia solare crea un inquinamento assolutamente zero.

L’energia delle onde oceaniche è vista dai governi e dagli investitori come dotata di un enorme potenziale di generazione di energia. Un generatore in Francia è in funzione da molti anni ed è considerato un grande successo, e gli irlandesi e gli scozzesi gestiscono strutture sperimentali.

L’energia idroelettrica è con noi da un po’ e dove è installata, è un potente generatore di elettricità e più pulito di una rete. Tuttavia, ci sono alcune limitazioni alla disponibilità dei posti giusti per allestire una grande diga. Molti generatori idroelettrici ad acqua fluente, o piccoli e localizzati, sono stati realizzati in tempi recenti a causa di questa limitazione.

L’energia geotermica è estremamente abbondante, poiché si trova direttamente sotto i nostri piedi, a poche miglia sotto la superficie terrestre. Questa energia è prodotta dal riscaldamento dell’acqua attraverso le azioni del nucleo fuso incredibilmente caldo della terra. L’acqua si trasforma in vapore, che può essere sfruttato e utilizzato per azionare motori a turbina che a loro volta generano elettricità. Grandi quantità di ricerca e sviluppo dovrebbero essere destinate allo sfruttamento dell’energia geotermica.

Le energie dei gas di scarico, che sono essenzialmente metano, invertono il consueto rapporto energia-inquinamento creando energia dai rifiuti che giacciono nelle discariche e da alcuni inquinanti atmosferici. Questo gas viene utilizzato nelle celle a combustibile e può essere utilizzato nei generatori a benzina standard.

L’etanolo è un sostituto della benzina ed è creato da cose come grano, canna da zucchero, uva, fragole, mais e persino trucioli di legno e cellulosa di legno. C’è controversia su questo combustibile per quanto riguarda il suo diventare sempre veramente economico o pratico tranne che in aree molto localizzate, ma le tecnologie per la sua estrazione e miscelazione vengono continuamente perfezionate.

L’energia del biodiesel viene creata dagli oli contenuti nelle piante. Finora, i negozi commerciali di biodiesel sono stati creati utilizzando oli di soia, colza e girasole. Al momento in cui scrivo, il biodiesel è tipicamente prodotto da individui con una mentalità imprenditoriale o da coloro che vogliono sperimentare energie alternative, ma l’interesse commerciale da parte delle aziende è in aumento. Brucia molto più pulito del diesel a base di olio.

L’energia atomica viene creata negli impianti di energia atomica utilizzando il processo di fissione nucleare. Questa energia è estremamente efficiente e può generare enormi quantità di energia. C’è preoccupazione da parte di alcune persone su cosa fare con la quantità relativamente piccola di prodotto di scarto che l’energia atomica emette, poiché è radioattiva e impiega centinaia di anni per decadere nell’innocuità.

, , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.